Successo per la visione del film “Le ricamatrici”

Il 26 e 27 aprile 2018 è stata organizzata da House of Silence la visione del film “Le ricamatrici” di Éléonore Faucher, presso il Politeama.

L’esperienza era inclusa nell’ambito delle attività formative rivolte ai giovani studenti.

Lo sfondo della storia è il ricamo Lunéville, un’arte manuale che in Francia deve la sua popolarità con l’avviarsi della consuetudine di donne che lavorano a casa, conciliando famiglia e lavoro.

Hanno dunque partecipato gli studenti degli Istituti professionali delle sezioni moda del “Renzo Frau” di Tolentino e “V. Bonifazi” di Civitanova Marche.

A Tolentino il Politeama funge come insostituibile spazio culturale per le iniziative che riguardano le arti e lo spettacolo.

Tale proiezione è stata resa possibile dalla disponibilità della Seac Film distribuzione di Bologna.

Trama del film Le ricamatrici

Claire ha diciassette anni.

Quando scopre di essere incinta di cinque mesi, decide di partorire in gran segreto.

Trova rifugio dalla signora Melikian, una ricamatrice che lavora per l’alta moda.

Giorno per giorno, punto dopo punto, man mano che la pancia di Claire cresce, fra le due donne si instaura un rapporto madre-figlia.

Il ricamo Lunéville

Nonostante oggi sia famoso perché utilizzato nei ricami per l’alta moda e più in generale per la broderie d’art, veniva già utilizzato come strumento per il ricamo classico già dalla prima decade del 1800.

Leggi di più nel sito della ricamatrice Miriam Cozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *