INTRECCIANDO FILI CON LA MANO, INTRECCIO PENSIERI CON LA MENTE. STAGE FORMATIVO PREZIOSO

A cura degli allievi:  Francesca, Vanessa , Matteo, Anna

 

Abbiamo conosciuto “Prezioso” grazie al progetto di alternanza scuola lavoro “Ricamo Alta Moda Lunéville” promosso dal nostro Istituto, I.I.S. “V. Bonifazi” di Civitanova Marche,  che si è svolto nei mesi di Aprile e Maggio. Nutriti di speranze e attese, a fine Maggio siamo entrati a fare lo stage in azienda dove siamo stati letteralmente immersi in  una formazione a 360° su tutta l’attività aziendale e più specificatamente sull’area di competenza del progetto formativo.

Il lavoro svolto in queste settimana è stato intenso e gratificante, sia per la qualità delle “relazioni” instaurate con Laura Salvucci e con persone a lei vicine, sia ancora per il lavoro concreto portato a termine, sia in fine per i progetti avviati e suggestioni molteplici, vissute a livello emotivo.

DSCF1407

Il lavoro manuale è risultato per noi quasi una cura, uno strumento di crescita interiore, perché ci ha lasciato tempo per riflettere ed insieme ci ha messo in contatto con spunti creativi di varia natura, dallo studio delle stoffe all’osservazione dei colori variamente combinati, dalla riflessione sulla bellezza artistica   (come ammirare la bellezza nei dipinti di Raffaello), alla irrinunciabile voglia di fare qualcosa di originale e personale.

AC7A2008

L’acquisizione più importante è stata non solo relativa al settore del ricamo, ma anche riguardante i problemi non irrilevanti di fare impresa: è nata così in noi la voglia di “altro”, di Università, di nuove possibilità di stage, di lavoro, di ricerca continua. È stato molto entusiasmante e intrigante il “lavoro di squadra”, il lavorare in team, tra scherzi e progetti seri, tra integrazione di talenti e di aspirazioni diverse. Queste relazioni umane sono state “fili intrecciati”, ancora più preziosi di ogni pur prezioso prodotto da immettere nel mercato.

DSC_1367.jpgok

Lavorando nell’azienda “Prezioso”, a livello di stili di vita e di scelte basilari, si è rafforzato il nostro bisogno di essere vicini alla “Natura”, di conoscerla e rispettarla, di entrare a farne parte, mettendoci ai suoi “tempi lenti” con il tempo del ricamo, della progettazione, che vuole spazi riflessivi e creativi, in continua successione.

Il ricamo è un segno, un “simbolo”, è creazione di qualcosa che non c’era e che prende forma e vita, grazie alle mani e abili e alla mente che idea e guida il lavoro per “comunicare”, tramite la Bellezza, un messaggio di vita. Siamo “cacciatori” in cerca di Bellezza.

BATW1_227

Oggi, infatti, sembra tutto intricato e difficile, ma se credo nella “Bellezza”, credo ancora fermamente nella vita e sono pronto ad impegnarmi, per rispettarla come cos sacra e ad arricchirla di stimoli e di aperture. Una cosa “bella” è per sempre: va oltre il consumismo e l’immediato!

Con il ricamo non si pensa solo al lavoro, al mercato, alla competizione, ma anche e soprattutto a “regolare” mediante il lavoro di mani esperte, il recupero della tradizione e la suggestione di colori e forme belle. Con il recupero di un arte tradizionale si rafforzano le nostre “radici”, ci si sente unite ad altre persone che hanno lavorato con ferma convinzione, perché credevano in quello che facevano.

DSC_1430

Questo breve periodo è stato “ armonioso” a livello emotivo, ci ha fatto “star bene” con noi e con gli altri, sulla base di una convinzione: se fai una cosa che ti piace, stai bene e, con quello che produci “al meglio delle tue possibilità”, invii un messaggio positivo agli altri e Sali un gradino importante sul cammino della tua formazione e realizzazione.

Nel labirinto e nell’incertezza del nostro presente, ogni filo lavorato è stato per noi importante come il filo dato da Arianna a Teseo, per poter uscire senza danno dal labirinto, dopo aver ucciso il terribile Minotauro.

DSC_1406.jpgok

L’augurio per noi è di fare cose belle per gli altri, che siano anche cose buone per noi, per la nostra armonia interiore. Siamo entrati come “esploratori” nel mondo del lavoro e ci sentiamo pronti ad uscirne come “attori”, desiderosi di lavorare con fiducia e serietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *